Scansione 3D per dipinti

Normalmente consideriamo i dipinti come oggetti quasi piatti, nei quali il dato più rilevante è la superficie pittorica. Infatti vengono principalmente studiati con le convenzionali tecnologie 2D che non sono in grado di registrarne la terza dimensione.

Scanner dipinti

Ci sono molti dipinti, specialmente quelli che presentano uno spessore dell’ordine dei mm, per i quali l’analisi 3D rappresenta un’importante opportunità in grado di:

  • Fornire ulteriori informazioni riguardo lo stile e la pennellata del pittore.
  • Influire sull’impressione visiva globale del dipinto.
  • Definire, unitamente alla superficie pittorica, un’impronta individuale e unica del dipinto.

Gli scanner 3D ad alta definizione, basati sulla tecnica di proiezione a frange, permettono la registrazione simultanea della superficie pittorica e della terza dimensione con una precisione dell’ordine dei μm e una risoluzione spaziale di 10 μm.

Se desiderate approfondire l’argomento, potete scaricare le relazioni che abbiamo preparato per presentare lo stato dell’arte di questa tecnica e mostrare vari esempi di scansione 3D per dipinti e affreschi famosi.

Scarica relazione scansione dipinti 3DScarica relazione scansione affreschi 3D

 

Scansione 3D per i dipinti

Scansione 3D

Restauro dipinti e affresci

 

Scansione 3D per i dipinti

Scansione 3D

Restauro dipinti e affreschi